Pulizia della stufa a legna

A differenza delle stufe a pellet le stufe a legna non necessitano di particolari attenzioni ma adesso che siamo in primavera è giusto eseguire alcune operazioni per averla al meglio il prossimo autunno-inverno.

Pulizia e manutenzione della stufa a legna

Prima di tutto è importante controllare la stufa in modo particolare le parti interne. Controllare quindi tutti i sigilli e cambiare la guarnizione tra porta e vetro qualora ve ne sia necessità. La guarnizione nuova è di vitale importanza visto che la maggior parte dei casi di fuoriuscita dei fumi è dovuta propria alla guarnizione ormai rovinata.

I fumi oltre a sporcare casa e provocare odore sgradevole possono arrecare danni anche seri alla vostra salute quindi prestate sempre attenzione. Assicurarsi poi che le barre della griglia non siano consumate. Fondamentale dare un’occhiata anche alla eventuale presenza di crepe.

Utilizzare sempre del legname non umido o trattato. In caso contrario potreste avere problemi di condensa e catrame che possono far annerire il vetro della stufa a legna.

Importante è poi pulire la canna fumaria almeno una volta all’anno. Per questo tipo di lavoro noi di Caminoteca.it come già detto in un precedente articolo del nostro blog, consigliamo di interpellare uno spazzacamino che munito di utensili specifici può ripulire al meglio la vostra canna fumaria.

Per evitare problemi legati ad una combustione eccessiva è fondamentale pulire internamente la stufa a legna utilizzando spazzole specifiche per la pulizia del focolare. Almeno che la vostra stufa non sia dotata di sistema autopulente del vetro, bisogna effettuare una pulizia del vetro volta ad eliminare eventuali incrostazioni di fuliggine.

Se la fuliggine è attaccata al vetro bisognerà rimuoverla utilizzando della carta e strofinando fino alla rimozione completa. Per la pulizia esterna della vostra stufa a legna utilizzate un panno asciutto e procedere alla rimozione di polvere e fuliggine. Non dimenticate di utilizzare sempre durante queste operazioni guanti e mascherina per evitare inalazioni spiacevoli.

Noi di Caminoteca.it consigliamo inoltre per i modelli aventi il cassetto porta cenere di non svuotarlo mai fino a quando non si riempirà del tutto e questo perché la cenere sul fondo migliora la combustione.

La cenere della legna è un ottimo fertilizzante se avete un giardino e quindi non vale la pena buttarla sarebbe uno spreco.

Oltre alle già citate canna fumaria e stufa è importante pulire anche il canale da fumo (la tubatura che collega la stufa alla canna fumaria). Tale pulizia vi verrà semplice se i tubi presentano l’ispezione altrimenti dovrete rimuoverli e quando verranno rimontati assicuratevi di rimontarli bene magari usando del mastice refrattario.

Per questa operazione ma anche per altre si consiglia di rivolgersi a personale esperto.

Una stufa pulita, lavora meglio e consuma meno

Ricordatevi che una stufa pulita, lavora meglio e consuma meno consentendo un risparmio energetico anche notevole.

Le stufe a legna moderne non devono essere riempite in maniera eccessiva, temperature troppo elevate possono arrecare danni agli elementi interni dell’apparecchio e come detto in precedenza utilizzate sempre legna ben essiccata o la combustione ne risentirà.

 

Su Caminoteca.it abbiamo tantissimi modelli di stufa a legna e di tante marche. Telefonateci o scriveteci una email per avere maggiori informazioni e richiedere un preventivo:

 

Scrivere un commento

I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori