Glossario

Acciaio inossidabile (inox): Trattasi di una lega di acciaio con un contenuto minimo di cromo del 10,5%.

Autonomia: L'autonomia è la capacità di un caminetto di far durare la combustione in un certo intervallo di tempo senza ulteriori aggiunte intermedie di combustione e senza alcun tipo di intervento.

Biomassa: Si tratta di una qualsiasi sostanza di tipo organica, animale o vegetale, che viene utilizzata per fini energetici.

Bocca di fuoco: La bocca di fuoco non è altro che l'apertura frontale del caminetto, attraverso la quale avviene il caricamento del combustibile e viene emesso il calore.

Boccola di fuoco: La boccola di fuoco viene utilizzata per garantire la sicurezza antincendio durante il passaggio di giunti a parete singola o doppia, di pareti di materiali combustibili. La sua installazione risulta semplice e garantisce la sicurezza. I vantaggi derivanti dall'installazione di una boccola di fuoco o passaggio parete sono : i brevi tempi di montaggio, l'utilizzo ottimale dello spazio, meno modifiche strutturali, minori costi e più sicurezza.

Calcolo della canna fumaria: A volte è necessario fornire una prova matematica per capire in modo approfondito il funzionamento di una canna fumaria. La metodologia di calcolo è standard e viene riassunta dalla normativa europea 13384 - 1. Quindi i seguenti paramentri sono importanti per analizzare al meglio la canna fumaria. Tutti i valori di emissione (potenza termica, tipo di combustibile, la temperatura dei gas di scarico e la pressione) dell'apparecchio collegato alla canna fumaria vengono inseriti in un database ed è sufficiente contattare il produttore dell'apparecchio per avere il risultato. L'esito finale indicherà se la canna fumaria sia completamente funzionale alle vostre esigenze.

Caldaia a condensazione: La caldaia a condensazione a differenza delle tradizionali caldaie riesce ad ottenere rendimenti energetici decisamente migliori. Riduce le emissioni di ossidi di azoto e monossido di carbonio (ben il 70% in meno rispetto alle classiche caldaie). La caldaia a condensazione riesce a recuperare calore riuscendo a mantenere la temperatura dei fumi di uscita costante e con temperature minori rispetto alle caldaie ad alto rendimento o a quelle tradizionali.

Camera di combustione: La camera di combustione è tutta la parte di caminetto dove viene arso il combustibile ed è composta dal piano di fuoco, dalle pareti e dalla bocca.

Caminetto: Trattasi di un impianto domestico in cui all'interno si accende poi il fuoco. Viene usato per riscaldarsi e per cucinare.

Camino: È la condotta verticale che raccoglie ed espelle i fumi prodotti dalla combustione. Spesso il camino viene chiamato canna fumaria.

Canale da fumo o raccordo: Attraverso il canale da fumo avviene l'evacuazione dei prodotti della combustione, tale raccordo passa tra l'apparecchio e la canna fumaria.

Canalizzazione: Con la canalizzazione possono essere riscaldate anche altre stanze o piani della casa, attraverso un sistema di tubi flessibili.

Canna fumaria: La funzione della canna fumaria è quella di smaltire i fumi prodotti dalla combustione dei caminetti, delle cucine o delle caldaie.

Canna fumaria coibentata: È una canna fumaria rivestita con del materiale isolante.

Canna fumaria flessibile: Il tubo flessibile consente di connettere caldaie e caminetti specie quando le loro collazioni appaiono impegnative e quindi complicate grazie proprio a questa caratteristica legata alla flessiblità. Il tubo flessibile è previsto sia nella versione monoparete che in quella doppia parete. Tali tubi sono realizzati in acciaio inox con spessore previsto (0,08 mm/0,16 mm) e disponibili nei diametri da 80 mm fino a 250 mm. I tubi flessibili sono approvati per i sistemi a petrolio, a gas e a combustibile solido.

Cappa caminetto: La cappa non è altro che la parte superiore della camera di combustione dove vengono raccolti i fumi e convogliati nel canale da fumo.

Cappa camino: Solitamente questo tipo di copertura viene montato sui terminali delle canne fumarie in muratura per proteggerli dalle intemperie. Tali coperture non devono essere confuse con i classici comignoli. I comignoli infatti sono principalmente montati sulle canne fumarie inox. Esistono nel nostro negozio due differenti tipi di cappa camino e sono: il modello Napoleone e il disco Meidinger. Il modello Napoleone è una copertura curva che nella forma si rifà al famoso copricapo del generale francese. Il disco Meidinger invece è una piastra generalmente piatta e rettangolare con pieghe laterali. Entrambe le varianti sono disponibili con piedi standard di 250 mm di altezza. Le coperture sono principalmente costituite da acciaio inox o rame. Tali coperture sono di ottima qualità e perfette per proteggere la vostra canna fumaria dalla pioggia ed evitare così infiltrazioni d'acqua nell'impianto in muratura. Questa funzione è molto importante visto che col tempo le infiltrazioni d'acqua possono causare gravi danni alla muratura. In combinazione poi con le moderne caldaie, l'accumulo di umidità nel camino è forte. La condensazione è difficile da impedire quindi tale copertura diverrà per forza di cose un elemento indispensabile per salvaguardare al meglio la vostra canna fumaria. Il montaggio delle coperture è standard, indipendentemente dal modello. Le coperture sono fissate con viti in acciaio inox e tasselli corrispondenti. I fori necessari per installare la copertura vanno creati con semplici punte di acciaio, in modo tale che possiate posizionare la copertura come meglio crediate. In dotazione sono presenti anche bulloni e dadi. L'installazione della copertura è molto semplice, tuttavia non è consigliata a chi non abbia esperienza visto che il lavoro avviene comunque sul tetto e per tale ragione vi possono essere incidenti. Per quanto riguarda la copertura Napoleone questa risulta rinforzata. L'ispessimento in alcune sue parti è stato previsto per produrre una elevata rigidità torsionale. Questo impedisce movimenti della copertura durante importanti eventi atmosferici ed anche il rumore all'interno della canna fumaria tenderà a diminuire. I dischi Meidinger sono leggermente inclinati così da permettere all'acqua di scaricare tranquillamente senza il pericolo che si formino pozzanghere.

Casa passiva: Per casa passiva s'intende quella tipologia di abitazione capace di mantenere un clima interno confortevole tutto l'anno senza la necessità di montare un qualsiasi tipo di apparecchio per il riscaldamento. In abitazioni del genere è però possibile montare una stufa a pellet ermetica appositamente progettata per tale ipotesi.

Cassetto della cenere: È un contenitore estraibile nel quale finisce tutta la cenere ed è posto sotto la camera di combustione.

Combustione: È una reazione di tipo chimico, la quale comporta l'ossidazione di un combustibile da parte di un comburente con sviluppo di calore e di radiazioni elettromagnetiche.

Comburente: Si dice comburente una qualsiasi sostanza capace di ossidare un combustibile durante la combustione. Il comburente per antonomasia è l'ossigeno dell'aria ma tante altre sostanze lo possono essere.

Combustibile: Si dice combustibile ogni sostanza atta a mantenere una combustione in presenza d'aria. I combustibili più usati per caminetti e stufe sono senza alcun dubbio: la legna e il pellet.

Comignolo: Il comignolo è una parte fondamentale della canna fumaria poichè permette la corretta uscita dei fumi assicurando il tiraggio; deve poi proteggere dalla pioggia e dalle intemperie ed assicurare la giusta protezione al terminale della canna fumaria. I comignoli sono generalmente distinti in base alle loro funzioni e alle finalità (bisogna stare sempre attenti a non creare restringimenti). L'asse del comignolo deve apparire come un normale prolungamento del camino ed eventuali deviazioni vi possono essere solo nel caso in cui, la funzione del camino lo preveda. È anche una parte ben visibile dell'edificio e costituisce un vero e proprio elemento architettonico.

Curva (o gomito): La curva è un elemento della canna fumaria che permette una deviazione della condotta con un'angolatura specifica che può essere di: 30, 45 o 90 gradi.

Fuliggine: È un materiale di colore scuro, in forma di polvere impalpabile e grassa, che si viene a creare dall'incompleta combustione dei combustibili e si deposita lungo le canne fumarie.

Fumisteria: Termine generico utilizzato per i vari componenti della canna fumaria.

Lana di roccia: Le rocce naturali possiedono caratteristiche chimiche e fisiche eccezionali pertanto utilizzarle come materiale base per la produzione di isolanti fa si che, il prodotto finito, sia inattaccabile dagli acidi ed inoltre risulta assai resistente alle elevate temperature.

Ossidazione: Si ha tale fenomeno quando un elemento chimico subisce una sottrazione di elettroni.

Pannello sinottico: Consente di gestire e controllare tutte le fasi riguardanti il funzionamento della vostra stufa. Inoltre regola svariati parametri.

Ponte termico: Il ponte termico è un tratto dove si verificano maggiormente trasmissioni di calore. In caso di nuova costruzione si consiglia di limitare il numero e la dimensione di questi ponti termici, per migliorare l'efficienza energetica.

Potere calorifico: Il potere calorifico si può tradurre come la quantità massima di energia che si puó ricavare convertendo totalmente una massa unitaria di un vettore energetico in condizioni standard.

Pressione massima di esercizio dell'impianto: Sarebbe la pressione misurabile durante il funzionamento dell'impianto domestico comprensivo di caldaia. Il tecnico dovrà verificare che la pressione massima esistente in ogni punto dell'impianto non superi quella tollerata da ogni componente installato in tali punti.

Pulizia della canna fumaria: La pulizia della canna fumaria è un'operazione che mira a rimuovere la fuliggine e i depositi che si creano all'interno della canna fumaria. È obbligatoria e dev'essere effettuata da un professionista. Una buona pulizia della canna fumaria previene avvelenamenti da monossido di carbonio e migliora le prestazioni dell'impianto. Le canne fumarie andrebbero spazzate un paio di volte all'anno . Inoltre, una pulizia con tanto di ricevuta del vostro spazzacamino può risultare molto utile nel caso in cui abbiate un'assicurazione per eventuali incendi in casa.

Refrattario: È un materiale capace di resistere alle elevate temperature.

Sensore di flusso: È un componente elettronico in grado di effettuare un rilevamento circa la circolazione dei fumi e dell'aria di combustione in una stufa a pellet. È un elemento fondamentale per la sicurezza dell'impianto.

Silenziatore di scarico: I silenziatori di scarico possono essere una valida alternativa ai rumori che si potrebbero udire in special modo se si utilizzano canne fumarie sottili. Grazie al silenziatore, i rumori della vostra canna fumaria possono essere diminuiti sensibilmente.

Stufa: Apparecchio con focolare interno completamente chiuso, con la porta chiusa durante il funzionamento e capace di diffondere calore per radiazione e/o convenzione. 

Stufa ermetica: È una stufa completamente ermetica rispetto all'ambiente dove viene installata. Preleva l'aria direttamente dall'esterno e non dalla stanza dove si trova. Tale tipologia di stufa è l'ideale nelle moderne case passive dove l'isolamento verso l'esterno è fondamentale.

Tiraggio naturale: Il tiraggio naturale è quello che si determina in una canna fumaria per effetto della differenza di massa volumica esistente tra i fumi e l'aria atmosferica circostante e senza alcun ausilio meccanico installato internamente o alla sommità.

Tiraggio forzato: Tale tiraggio funziona per via di un ventilatore azionato da motore elettrico.

Zona di irraggiamento: Zona immediatamente adiacente al focolare, in cui si diffonde il calore provocato dalla combustione e nella quale non devono essere presenti materiali aventi una scarsa resistenza al calore.