Pulizia della canna fumaria

Per ottenere un perfetto funzionamento della canna fumaria e assicurarsi quindi un buon tiraggio della stessa è indispensabile procedere almeno una volta all’anno alla pulizia della canna fumaria.

Perché è importante la pulizia della canna fumaria

La pulizia della canna fumaria va affidata ad uno spazzacamino esperto che sappia come pulire al meglio il vostro camino. L’asportazione di detriti e della fuliggine risulta necessaria per permettervi di vivere in ambienti salutari e di far durare più a lungo la vita complessiva del vostro impianto di riscaldamento.

Una canna fumaria ben pulita vi farà consumare anche meno combustibile riducendo quindi i costi di riscaldamento.

Una canna fumaria sporca vi darà un cattivo tiraggio e può far inondare casa di quel al dir poco fastidioso odore di fumo.

Noi di Caminoteca.it sconsigliamo il fai da te e sarebbe consigliabile rivolgersi a personale qualificato in grado di rilasciarvi anche un documento di conformità della vostra canna fumaria.

Tale documento vi potrà risultare utilissimo nel caso in cui si verifichi un incendio del vostro camino.

La canna fumaria quindi necessita di pulizia una, due volte all’anno e per chi non l’avesse effettuata esistono dei chiari segnali che vanno tenuti in considerazione e che indicano, segnalano, il dover effettuare una pulizia al più presto possibile.

Questi sono: la presenza di odore di fumo con ristagno degli stessi e la caduta della fuliggine nel vostro focolare.

            La vostra nuova canna fumaria in 4 semplici tappe

Metodologie di pulizia della canna fumaria e utensili utili

pulizia canna fumariaGeneralmente la pulizia della canna fumaria avviene procedendo o dall’alto o dal basso.

Se salire sul tetto non rappresenta un problema si può procedere quindi dal comignolo oppure nella seconda eventualità si procederà raggiungendo la canna fumaria direttamente dalla bocca del focolare o dalla parte conclusiva del tubo del vostro apparecchio di riscaldamento.

Per quanto riguarda gli utensili indispensabili per la pulizia della canna fumaria, abbiamo:

  • lo scovolo, uno spazzolone specifico con raggi metallici
  • un’asta flessibile capace di raggiungere i punti più difficili della vostra canna fumaria
  • una fune che viene usata con lo scovolo perché partendo dall’alto risulta essere indispensabile per scendere al meglio nella canna fumaria.

Poi esistono in circolazione prodotti capaci di scrostare la canna fumaria e questi vanno utilizzati prima di procedere alla pulizia vera e propria.

Se non esperti questi prodotti vanno usati con molta cura e solo in casi particolari, cioè quando le incrostazioni risultano ormai dure e difficilmente staccabili dalla parete della canna fumaria.

Come detto precedentemente l’operazione di pulizia della canna fumaria può avvenire o dal basso o dall’alto. La pulizia della canna fumaria dal basso risulta decisamente quella più complicata. In questo caso lo scovolo dovrà essere allungato con parti assemblabili che consentono di raggiungere le lunghezze desiderate. Quando si parte dal basso non viene usata alcuna fune con peso annesso ma quello che conterà è la forza di chi effettuerà il lavoro. Sempre dal basso risulta importante anche indossare una mascherina per evitare di inalare sostanze tossiche all’organismo e degli occhiali protettivi capaci di preservare i vostri occhi. Dall’alto invece è di sicuro più semplice e basterà munirsi in tal caso di fune e peso per far scendere lo scovolo al meglio. Dall’alto verrà quindi asportato il comignolo e con lo scovolo va fatto un su e giù capace di scrostare al meglio la vostra canna fumaria.

La pulizia delle canne fumarie inox risulta decisamente più semplice. Sono senz’altro più complicate le condotte in muratura piene di parti spigolose e frastagliate.

Anche numerosi cambi di direzione non aiutano il lavoro dello spazzacamino. Operando dall’alto è una buona idea quella di sigillare la bocca del focolare così da impedire la fuoriuscita dei detriti e lo sporco nella vostra casa.

Nel caso di una stufa e non di un focolare classico si dovrà procedere staccando il tubo e tappandolo completamente.

Videoispezione pre – pulizia della canna fumaria

pulizia canna fumariaAltra cosa decisamente importante e a volte indispensabile è la videoispezione della canna fumaria. Attraverso una videoispezione della canna fumaria si possono accertare eventuali presenze di elementi non proprio salutari per la nostra canna fumaria e nel complesso per tutto il nostro impianto di riscaldamento. Ad esempio, possiamo attraverso tale procedura notare se vi siano: rotture, ostruzioni, anomalie, nidi di uccelli ed eventuali allacci non a norma.

Con la videoispezione si può decidere poi se intubare la condotta con una canna fumaria in acciaio inox, se bisogna effettuare una pulizia, se va effettuato un risanamento e lo stato di una condotta che è da molto tempo in disuso.

Basta girare poi per numerosi forum relativi ai problemi condominiali per poter capire come sia importante una videoispezione per vedere se si commettono irregolarità e se vi siano ad esempio allacci non a norma e quindi sinsacabili.

Una videoispezione è sempre consigliata quando parliamo di condotte in disuso. Le esalazioni di gas tossici possono portare anche alla morte delle persone.

Le canne fumarie spesso vengono viste come accessori o comunque poco importanti mentre invece rappresentano la parte più importante di un impianto di riscaldamento e meritano le dovute cure perché con la vita delle persone e con l’ambiente bisogna sempre prestare tutte le dovute attenzioni.

Se avete domande e o dubbi relativi alla pulizia della vostra canna fumaria potete sempre contattarci.

 

Contattateci pure per email o telefonicamente siamo sempre pronti ad offrire la migliore assistenza possibile : 

Buona navigazione su Caminoteca.it

 

Scrivere un commento

I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori