Pulizia e manutenzione della stufa a pellet

La pulizia e una buona manutenzione della vostra stufa a pellet sono fondamentali se si vuole un funzionamento ottimale dell’apparecchio e una durata più lunga possibile.

Pulizia della stufa a pellet

Per effettuare una corretta pulizia della stufa a pellet bisognerà per forza di cose iniziare dalla camera di combustione eliminando tutti i residui del pellet ed estraendo eventuali parti mobili.

Per le stufe a pellet fino a 8,5 kW non bisognerà procedere allo smontaggio del braciere e del taglia fiamme mentre per quelle di potenza superiore è invece importante farlo.

Tecnicamente dovrete rimuovere le piastre di ghisa che di fatto formano il bruciatore. Fatto questo è importante poi aspirare tutte le impurità e pulire al meglio. Sotto le piastre di ghisa vi è un pezzo chiamato “anello di stoffa” ebbene, quest’ultimo, dopo il primo anno va semplicemente girato mentre dal secondo anno in poi va presa in considerazione l’ipotesi di sostituirlo.

Scegliere la vostra stufa a pellet

 

Fatto questo, bisognerà procedere alla rimozione dello sportellino per poter accedere alla zona dei motori. Con l’aspirapolvere a becco stretto potrete quindi ripulire quest’area della vostra stufa a pellet.

Un ottimo acquisto potrebbe essere senza alcun dubbio un bidone aspira cenere. Con tale prodotto potrete rimuovere al meglio le polveri presenti nella camera di combustione e nel cassetto di raccolta residui.

Cosa fondamentale prima di procedere alla pulizia è di attendere che la stufa a pellet sia fredda.

La cenere della stufa a pellet può essere smaltita con la raccolta differenziata e per chi possiede un giardino può utilizzare la stessa come fertilizzante.

Per la pulizia della vostra stufa a pellet evitate l’utilizzo di spugne abrasive e di acqua. Solo aspirapolvere come detto prima e panni asciutti. Alcuni tipi di detergenti possono essere utilizzati soltanto quando la fuliggine è arrivata ad incrostarsi sui vetri e nel focolare.

Manutenzione della stufa a pellet

Per ridurre i lavori legati alla manutenzione della vostra stufa a pellet vi consigliamo di acquistare pellet di ottima qualità perché solo un pellet buono evita combustione e residui in eccesso. Se parliamo di una stufa a pellet alla prima accensione, sarebbe auspicabile inserire poco pellet all’inizio. Nella fase di accensione è una buona idea staccare gli apparecchi domestici capaci di consumare troppa energia.

Durante la fase di accensione lo sportello anteriore della stufa a pellet non va aperto e a dirla tutta andrebbe evitato anche durante il funzionamento. Se la stufa a pellet è utilizzata spesso, tipo due volte al giorno sarà necessario una volta all’anno sostituire la resistenza per l’accensione.

Molti apparecchi possiedono la funzione pulizia stufa che in ogni caso non è sufficiente a garantire il buon funzionamento dell’apparecchio.

Per il corretto funzionamento della stufa a pellet ecco in breve i passaggi fondamentali:

  • Pulire tutti i giorni il braciere
  • Pulire il cassetto raccogli cenere
  • Pulire il vetro ceramico
  • Pulire almeno una volta all’anno la caldaia
  • Pulire almeno una volta all’anno la canna fumaria.

 

Su Caminoteca.it abbiamo tantissimi modelli di stufa a pellet e di tante marche. Telefonateci o scriveteci una email per avere maggiori informazioni e richiedere un preventivo:

 

Scrivere un commento

I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori